rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Santo Stefano Quisquina

Fondi della democrazia partecipata per ristrutturare la chiesa, al via i lavori

Partito il cantiere per recuperare la cappella all'interno del cimitero comunale, abbandonata da tempo

Verranno destinati alla manutenzione straordinaria e alla ristrutturazione della chiesa all'interno del cimitero, le somme del bilancio comunale considerate nel capitolo della "democrazia partecipata", riguardanti il comune di Santo Stefano Quisquina.

Ad annunciare l'inizio dei lavori è il sindaco della cittadina, Francesco Cacciatore. Da ieri sono cominciati aperti i cantieri per la ristrutturazione della chiesa cimiteriale, un'opera scelta dagli stessi cittadini che hanno deciso, attraverso un bando pubblicato ad inizio anno dal Comune, di destinare le somme della democrazia partecipata, circa 12 mila euro, alla cappella che da tempo era abbandonata.

"Vogliamo dare la possibilità ai nostri cittadini di fruire di una struttura storicamente abbandonata mai funzionale - ha dichiarato il sindaco di Santo Stefano - un luogo di culto dove poter dare l'ultimo saluto ai propri cari". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi della democrazia partecipata per ristrutturare la chiesa, al via i lavori

AgrigentoNotizie è in caricamento