menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Francesco Cacciatore

Il sindaco Francesco Cacciatore

Santo Stefano Quisquina, un bando per la democrazia partecipata

Ambiente, lavori pubblici, sviluppo economico, attività sociali, educative, scolastiche, sportive e culturali sono le tematiche per le quali sviluppare le idee progettuali

Il sindaco di Santo Stefano Quisquina, Francesco Cacciatore, ha emanato un "bando" rivolto ad associazioni, enti, e singoli cittadini affinché presentino le proprie idee progettuali da candidare come beneficiarie della spesa del due per cento dell Irpef, nelle ormai note forme di “democrazia partecipata". 

Come per altri centri, infatti, le risorse trasferite dalla Regione potranno essere destinate utilizzando strumenti che coinvolgono la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune in favore della collettività.

Ambiente, lavori pubblici, sviluppo economico, attività sociali, educative, scolastiche, sportive e culturali sono le tematiche per le quali sviluppare le idee progettuali, che dovranno essere presentate entro il prossimo 25 febbraio, alla pec del comune stefanese o all'ufficio Protocollo dell'ente.

L'apposito modulo é scaricabile dal sito internet istituzionale o si può ritirarlo all'Urp, da lunedì a venerdì.

Una commissione specifica valuterà i progetti e la relativa fattibilità ed inserirà le somme (per un importo di circa 12 mila euro) redigendo il Bilancio di previsione 2017.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento