Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Arrivano nuovi impianti di video sorveglianza per "proteggere" le scuole

Dopo gli impianti installati sul centro storico, adesso l'amministrazione comunale si preoccupa anche degli altri spazi pubblici

(foto ARCHIVIO)

Un sistema di video sorveglianza per controllare e "proteggere" le scuole ed altri spazi comunali. Dopo gli impianti installati, nel maggio del 2015, in piazza Matteotti, il piazzale davanti il museo della memoria, l’asse dei portici di via Libertà, molto frequentato per via della "movida" serale e notturna, e lo spazio antistante la fontana di corso Umberto, adesso, Santa Margherita Belice si "preoccupa" anche degli altri edifici comunali.

Le nuove telecamere controlleranno le aree interne della scuola media, del campetto di calcio "Bellomo" , della scuola elementare “Don Bosco”, del palazzo “Giambalvo”, recentemente restaurato, e lo spazio antistante la casetta dell'acqua. La delibera è della giunta comunale, guidata dal sindaco Franco Valenti, per un costo previsto di poco più di 10 mila euro.

"La città del Gattopardo si dota di un ulteriore sistema di videosorveglianza per tentare di bloccare le azioni di vandalismo nei confronti del bene pubblico" - ha spiegato, al Giornale di Sicilia, il sindaco Franco Valenti - . Alle cinque telecamere fisse, già precedentemente installate, che sorvegliano costantemente il centro storico, saranno dunque affiancate queste nuove, dopo gli atti vandali accaduti in passato nei confronti della scuola media, nella parte retrostante, ma anche della palestra limitrofa alla scuola media. Per non parlare dell’imbrattamento con vernici dei muri ad opera di sbandati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano nuovi impianti di video sorveglianza per "proteggere" le scuole

AgrigentoNotizie è in caricamento