rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Santa Margherita di Belice

"Ha preso a calci e a pugni i carabinieri", arrestato un quarantasettenne

Il gip del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia, ha accolto la richiesta avanzata dal sostituto procuratore Michele Marrone sia per la convalida che per l’applicazione della custodia cautelare in carcere

Avrebbe preso a calci e pugni, durante un controllo, i carabinieri. Militari dell'Arma che sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche con prognosi di quattro giorni ciascuno. Per Luciano Saladino, di 47 anni, di Santa Margherita Belice, però, si sono aperte le porte del carcere di Sciacca e il giudice ha convalidato l’arresto, confermando che deve rimanere in cella.

Saladino, durante l’udienza di convalida, in carcere, molte ore dopo i fatti, avrebbe detto di non ricordare quanto accaduto in quei momenti nella sua abitazione, attribuendo tutto all’alcol. Il suo difensore, l’avvocato Francesco Di Giovanna, prepara il ricorso al tribunale del Riesame, ma anche una richiesta di perizia da avanzare al giudice per fare emergere che Saladino quando sono accaduti i fatti non era in grado di intendere e di volere. Deciderà il giudice. Il margheritese, intanto, resta in carcere. Il gip del tribunale di Sciacca, Rosario Di Gioia, ha accolto la richiesta avanzata dal sostituto procuratore Michele Marrone sia per la convalida che per l’applicazione della custodia cautelare in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha preso a calci e a pugni i carabinieri", arrestato un quarantasettenne

AgrigentoNotizie è in caricamento