Cade, batte la testa e perde i sensi: bimbo di 10 anni salvato dal mister

Il racconto: "Ho intuito subito che forse il trauma aveva procurato la deglutizione della lingua e con una manovra fulminea sono riuscito a riaprirgli la bocca e ristabilire l'attività respiratoria"

Cade a terra, sbatte la testa e perde i sensi. Attimi di paura nel corso di una partita di allenamento di calcetto a Santa Margherita Belice. A salvare il bambino di 10 anni è stato - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - il provvidenziale intervento di mister Antonio Grafato della Polisportiva Gattopardo. E' successo tutto, giovedì, al campetto di calcetto a cinque Peppe Bellomo.

"Mi sono precipitato a sollevare il piccolo Antonino di 10 anni e mi accorgo che ha difficoltà respiratorie - ha spiegato, al Giornale di Sicilia, mister Grafato - . Ho intuito subito che forse il trauma aveva procurato la deglutizione della lingua e con una manovra fulminea sono riuscito a riaprirgli la bocca e ristabilire l'attività respiratoria mentre gli altri genitori allarmati di ciò che era accaduto hanno chiamato il 118". A ringraziare mister Antonino Grafato per il primo soccorso dato al figlio, naturalmente, i genitori del piccolo che si trova adesso in ospedale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Impennata di contagi da Coronavirus, Camastra diventa zona rossa

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento