Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Santa Elisabetta

"Si fa pagare 400 euro per una bici ma era una truffa", denunciata ventisettenne

La presunta autrice del raggiro on line ai danni di un gambiano è residente in Lombardia, i carabinieri in pochi giorni sono risaliti a lei

Ha 27 anni ed è residente nell’hinterland milanese la ragazza, ritenuta responsabile del reato di truffa che è stata denunciata dai carabinieri. A formalizzare la denuncia, al termine di un attività d'indagine, sono stati i carabinieri della stazione di Santa Elisabetta ai quali si era rivolto, nei giorni scorsi, un gambiano trentenne.

L’uomo ha raccontato, ai militari dell’Arma, di aver risposto ad un annuncio su Facebook relativo alla vendita di una bicicletta perché interessato all'acquisto. Il denunciante, dopo aver seguito le indicazioni della venditrice ed aver versato la somma di 400 euro su una carta PostePay, non ha mai ricevuto la bicicletta acquistata. Il trentenne gambiano ha atteso ed atteso, poi non vedendo arrivare la bicicletta acquistata e pagata con ben 400 euro, si é rivolto ai carabinieri della stazione di Santa Elisabetta per denunciare l'episodio.

I militari hanno avviato subito l’attività investigativa e dopo i primi accertamenti sono risaliti alla responsabile della truffa online. Si tratterebbe, secondo l’accusa appunto, di una ventisettenne dell’hinterland milanese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si fa pagare 400 euro per una bici ma era una truffa", denunciata ventisettenne

AgrigentoNotizie è in caricamento