Un Natale diverso per i precari del Comune: firmata la stabilizzazione

Si tratta di 34 lavoratori che attendevano ormai da anni: la soddisfazione del sindaco Gueli

I 34 precari storici del comune di Santa Elisabetta hanno firmato il contratto a tempo indeterminato. La stipula è avvenuta nei giorni scorsi e a questa è seguita una vera e propria festa.

"Si è trattato di un lavoro complesso per le rigidità delle procedure di stabilizzazione fissate dalla normativa vigente per i lavoratori appartenenti al cosiddetto precariato storico - dice il sindaco Mimmo Gueli -, in linea con le norme di riferimento regionali e in applicazione della riforma Madia. 
Finalmente per tutti gli storici lavoratori precari e per le loro famiglie si conclude un lungo periodo di incertezza, che in alcuni casi andava avanti da quasi trent'anni. Sarà l'occasione per l'amministrazione di rifunzionalizzare un nuovo assetto organizzativo e di valorizzazione professionale del personale e allo stesso tempo, creare le condizioni per una migliore offerta di servizi ai cittadini, per un paese vivibile e moderno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento