"Giornata mondiale dei prematuri", anche Santa Elisabetta si tinge di viola

Solidarietà massima da parte del Municipio, sindaco Mimmo Gueli in testa, e della parrocchia rappresentata da don Giuseppe Gelo

Il campanile della chiesa Madre di Santa Elisabetta

Per la giornata mondiale del prematuro il Comune di Santa Elisabetta si tinge di viola. Aderiscono all'iniziativa, mostrando immensa solidarietà, il Municipio, nella persona del sindaco Mimmo Gueli, e la parrocchia rappresentata da don Giuseppe Gelo.

La comunità ha accolto con grande entusiasmo l'iniziativa. Dalle ore 17 in poi il campanile della chiesa Madre sarà illuminato di viola. Il viola é il simbolo di questa giornata. Nel mondo un bambino su 10 nasce prematuro e ha bisogno di molte cure. La rete delle Neonatologie italiane garantisce ai piccoli prematuri il miglior percorso per uno sviluppo fisiologico e naturale. L'augurio - della collettività di Santa Elisabetta in particolare e dell'Agrigentino in generale - é quello di fare sempre più per questi piccoli e le loro famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • Pizzo sullo stipendio, dipendente in aula: "Restituivamo i soldi per non essere licenziate"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento