"Giornata mondiale dei prematuri", anche Santa Elisabetta si tinge di viola

Solidarietà massima da parte del Municipio, sindaco Mimmo Gueli in testa, e della parrocchia rappresentata da don Giuseppe Gelo

Il campanile della chiesa Madre di Santa Elisabetta

Per la giornata mondiale del prematuro il Comune di Santa Elisabetta si tinge di viola. Aderiscono all'iniziativa, mostrando immensa solidarietà, il Municipio, nella persona del sindaco Mimmo Gueli, e la parrocchia rappresentata da don Giuseppe Gelo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La comunità ha accolto con grande entusiasmo l'iniziativa. Dalle ore 17 in poi il campanile della chiesa Madre sarà illuminato di viola. Il viola é il simbolo di questa giornata. Nel mondo un bambino su 10 nasce prematuro e ha bisogno di molte cure. La rete delle Neonatologie italiane garantisce ai piccoli prematuri il miglior percorso per uno sviluppo fisiologico e naturale. L'augurio - della collettività di Santa Elisabetta in particolare e dell'Agrigentino in generale - é quello di fare sempre più per questi piccoli e le loro famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato con la febbre a 40 e sospetti sintomi di Covid-19, attesa per il tampone

  • Anziano muore in casa propria, aveva febbre alta e tosse: sospetto Covid-19? Avviate le verifiche

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

  • Coronavirus, sabato di "follia" a Porto Empedocle: "ressa" davanti al supermercato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento