"Estorsione e ricettazione a Milano", arrestato un ventiduenne

I carabinieri hanno bloccato il giovane in esecuzione di un provvedimento scaturito da una sentenza definitiva

(foto ARCHIVIO)

Un ragazzo, F.G., di Santa Elisabetta è stato arrestato nella giornata di sabato dai carabinieri della piccola cittadina della provincia di Agrigento. I militari dell'Arma hanno bloccato il ventiduenne, in esecuzione di un provvedimento che riguardava una sentenza definitiva per i reati di ricettazione, tentata estorsione e detenzione di stupefacenti. Sentenza emessa dal tribunale di Milano. I fatti sono accaduti a Milano, città dove il giovane si era trasferito da un po' di tempo insieme con la madre. Nella città il giovane si è reso protagonista di presunti atti criminali, reati accertati durante il processo a suo carico. 

I fatti legati alla detenzione di droga riguardano invece gli anni della sua permanenza a Santa Elisabetta. Proprio nel paese di residenza il ragazzo si trovava quando è stato tratto in arresto, sabato mattina e in seguito condotto al carcere Petrusa di Favara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento