Tentata rapina a casa di una novantenne, chiesta condanna a 3 anni

Giuseppe Faraci fu arrestato alcuni mesi dopo avere fallito un assalto a casa dell'anziana: decisivo l'intervento del figlio della donna

Giuseppe Faraci

Tre anni di reclusione per Giuseppe Faraci, 24 anni, di Santa Elisabetta, arrestato due anni fa con l'accusa di avere tentato una rapina in casa di una novantenne. Sono stati proposti dal pubblico ministero Alessandra Russo.

La pena, ridotta di un terzo per effetto del giudizio abbreviato, sarebbe stata di quattro anni e sei mesi se il difensore, l’avvocato Giuseppe Barba, non avesse scelto il giudizio abbreviato. 

Il giovane, coinvolto in numerose altre vicende giudiziarie per droga e altri reati, dopo essere stato scoperto dal figlio dell'anziana, lo avrebbe colpito con una spallata per darsi alla fuga senza, però, riuscire a portare via nulla.

L'episodio è avvenuto il 27 gennaio del 2017. Sei mesi dopo, sulla base delle indagini e della testimonianza dell’anziana e del figlio, è scattato l'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: boom di contagiati (+110) e 9 vittime in 48 ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento