Emergenza sangue al San Giovanni di Dio, Fasted onlus: rischi per i talassemici

Giuseppe Sutera Sardo: "Non si capisce perché nel periodo estivo scarseggiano le sacche. Si trovi una soluzione"

Arriva l'estate e diminuiscono - in maniera vertiginosa - le sacche di sangue a disposizione dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Una emergenza che pregiudica, in particolare, dei talassemici della città. A denunciare la vicenda è il presidente dell'associazine "Fasted Agrigento onlus" , Giuseppe Sutera Sardo che afferma: "Considerato che su Agrigento abbiamo diversi donatori, recentemente ad esempio hanno effettuato una raccolta di sangue anche le forze dell'ordine, non si capisce perchè nel periodo estivo scarseggiano le sacche. Lo stesso fenomeno si era già registrato lo scorso anno e l'associazione con il dirigente primario del centro trasfusionale di allora, dott. Gallerano, si era riusciti a risolvere la questione in tempo utile. Oggi, invece, pur essendo solo all'inizio della stagione estiva, si comincia a lamentare la crisi di sangue. Con questo invitiamo - continua Giuseppe Supera Sardo - il neo dirigente del centro trasfusionale e talassemia del 'San Giovanni di Dio' di Agrigento ad attivarsi, al più presto, per cercare una immediata soluzione per il bene dei talassemici. Rimaniamo a disposizione di un eventuale incontro con lo stesso dirigente".

L'associazione ha voluto rivolgere, ancora una volta, un ringraziamento a tutti i donatori: privati cittadini, forze dell'ordine e associazioni di volontariato che con generosità donano riuscendo in moltissimi casi a salvare vite umane. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento