menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sangue infetto al Barone Lombardo? Udienza a Palermo

Gli eredi di un uomo hanno chiesto una consulenza tecnica per risalire  alle cause che hanno determinato la contrazione di Hcv

Sangue infetto, oggi importante udienza al tribunale di Palermo. L’Asp di Agrigento, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del quotidiano La Sicilia, è chiamata in causa dall’azienda Villa Sofia – Cervello. Gli eredi di un uomo hanno chiesto una consulenza tecnica per risalire  alle cause che hanno determinato la contrazione di Hcv. Tutto sarebbe riconducibile  alle numerose trasfusioni praticate alla casa di cura “Torina” di Palermo. I fatti risalgono tra  2015 ed il 2016. Il giudice ha dato l’ok,  così l’azienda ospedaliera  Villa Sofia – Cervello ha chiesto la chiamata in causa dell’Asp di Agrigento avendo dimostrato che la sacca ematica in questione proveniva dall’ospedale Barone Lombardo di Canicattì. L’Asp di Agrigento, si è affidata ad un legale per ottenere il rigetto delle pretese.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento