Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca San Leone

"Tentato furto in villa a San Leone", la difesa fa ricorso al Riesame

Gli avvocati Daniele Re e Gero Lo Giudice hanno chiesto, per gli indagati Fabrizio Rizzo di 27 anni e Roberto Iovine di 53 anni, una misura cautelare meno afflittiva

L'istanza al Riesame è stata presentata. E gli avvocati Daniele Re e Gero Lo Giudice hanno chiesto, per gli indagati Fabrizio Rizzo di 27 anni e Roberto Iovine di 53 anni, una misura cautelare meno afflittiva.

I sospetti del Gip: "Fatto uguale a tanti altri nella zona" 

I due sono stati arrestati, dai poliziotti del commissariato "Frontiera" e da quelli della Squadra Mobile della Questura di Agrigento, lo scorso lunedì sera. Avevano - secondo l'accusa - tentato un furto in una villa di via Degli Ippocastagni a San Leone. Ieri, durante l'udienza di convalida, i due indagati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, ha disposto la custodia cautelare per entrambi. 

Scena muta degli indagati, il Gip dispone il carcere 

I poliziotti sono riusciti a recuperare e a sequestrare, nelle adiacenze dell'abitazione di Rizzo, - secondo quanto è stato ricostruito durante la conferenza stampa di ieri in Questura - della refurtiva. Monili in oro che, in parte, sono stati già riconosciuti da un'agrigentina che aveva subito, il 27 aprile, un furto in casa. E' scattata dunque anche l'accusa di ricettazione. 

Recuperato un "tesoretto" di gioielli, scatta l'accusa di ricettazione 

Stamani, intanto, i legali di fiducia degli indagati - gli avvocati Daniele Re e Gero Lo Giudice - hanno presentato il ricorso al tribunale del Riesame.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tentato furto in villa a San Leone", la difesa fa ricorso al Riesame
AgrigentoNotizie è in caricamento