Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca San Leone / Lungomare Falcone - Borsellino

Una "palla" di cocaina nascosta sotto la mascherina antiCovid: denunciato trentasettenne

L'uomo è incappato in un controllo dei carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile sul lungomare Falcone-Borsellino. Subito dopo aver abbassato il finestrino, ascoltando il militare che gli chiedeva "patente e libretto", ha preso la mascherina per indossarla ed ha scoperto il sacchettino di polvere bianca

Avrebbe dovuto essere un ordinario controllo, uno dei tanti realizzati sul lungomare Falcone-Borsellino di San Leone. All'Alt dei carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento, è seguito il classico "patente e libretto" rivolto al conducente dell'autovettura. Un trentasettenne agrigentino che poco dopo aver abbassato il finestrino dell'auto, ha preso e indossato la mascherina anti-Covid, per ascoltare e parlare con il carabiniere che lo aveva fermato. Un comportamento esemplare. Peccato però che sotto quella mascherina anti-Covid c'era un sacchettino con una "palla" di cocaina.

Una "palla" di circa 10 grammi di polvere bianca che non è, naturalmente, passata inosservata ai militari dell'Arma. La "roba" è stata subito sequestrata e il trentasettenne agrigentino è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L'ipotesi di reato contestata è: detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L'attività investigativa dei carabinieri adesso è tutta incentrata su un paio di interrogativi: da dove provenivano quei 10 grammi di cocaina? Dove e da chi li ha acquistati il trentasettenne?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una "palla" di cocaina nascosta sotto la mascherina antiCovid: denunciato trentasettenne

AgrigentoNotizie è in caricamento