rotate-mobile
Viale delle Dune

Il crollo della pista ciclabile, l'allarme di Mareamico: "I lavori sono fermi"

L'associazione ambientalista: "I materiali che saranno usati per la palificata sono stati già danneggiati dalla pioggia"

"Lo scorso 26 gennaio l’erosione costiera ha iniziato ad aggredire la pista ciclabile di San Leone. Il giorno 11 marzo il Genio Civile di Agrigento ha consegnato i lavori alla ditta aggiudicataria, che si è impegnata a completarli per l’8 luglio 2024, in piena stagione balneare. Purtroppo il cantiere attualmente risulta fermo e ben difficilmente verrà rispettata la data di conclusione dei lavori". La denuncia è dell'associazione "Mareamico" di Agrigento che documenta la circostanza con foto e video".

Il cantiere della pista ciclabile fermo

Mareamico aggiunge: "Nel frattempo la pioggia e la salsedine hanno compromesso le gabbie di ferro (gravemente ossidate) della palificata, su cui poggerà la fondazione del muro in cemento armato, che dovrà proteggere il marciapiede e la strada. Al momento in zona mancano i cartelli di divieto di balneazione e di transito sul tratto oggetto dei lavori, imposti dalla Regione Sicilia e dal Demanio Marittimo, per la sicurezza dei bagnanti. Mentre il restringimento della carreggiata sta già creando seri problemi di viabilità! A questo punto - conclude Mareamico - ci chiediamo: di chi è la colpa di tale situazione?

Il prefetto Filippo Romano, nelle scorse ore, ha fatto sapere di avere in programma un incontro con i responsabili di Aica e Genio Civile per affrontare la questione nell'ottica dell'emergenza viabilità che interessa San Leone da mesi.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il crollo della pista ciclabile, l'allarme di Mareamico: "I lavori sono fermi"

AgrigentoNotizie è in caricamento