Scarico inquinante in mare, la furia di Mareamico: "Povera San Leone"

Secondo una ricostruzione fornita da Claudio Lombardo, la causa potrebbe essere stata lo scarico in queste condotte del contenuto di qualche pozzo nero, effettuata da un privato

 "Povero mare di San Leone". E' questo quanto fatto sapere dall'associazione ambientalista di Agrigento, Mareamico.  "Negli scorsi giorni - fa sapere in una nota Claudio Lombardo. a San Leone nella spiaggia dell'Aster dalle condotte delle acque bianche, in assenza di precipitazioni meteoriche, è arrivato in mare un ingente quantitativo di acque fetide e sicuramente inquinate, che hanno colorato di nero il mare prospiciente. Acquisito questo video, lo abbiamo fatto visionare a Girgenti acque, che dopo un sopralluogo, ha escluso rotture fognarie in corso e ha ipotizzato che la causa possa essere stata lo scarico in queste condotte del contenuto di qualche pozzo nero, effettuata da un privato". Il mare di San Leone, dunque, non ha tregua neppure in questi giorni di grande isolamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento