menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi a "rubare ciclomotori a San Leone", la polizia arresta due giovani

Un mezzo era stato già caricato su un'autovettura quando sono intervenuti gli agenti della sezione "Volanti", un altro invece era stato danneggiato

Sono stati sorpresi - dai poliziotti della sezione "Volanti" della Questura di Agrigento - mentre stavano rubando dei ciclomotori lasciati posteggiati a San Leone. Un mezzo era stato già caricato su un'autovettura, un secondo invece era stato già danneggiato. 

Sono due i presunti ladri - residenti a Favara - che sono stati arrestati, stanotte, in flagranza di reato, dai poliziotti delle "Volanti" che, da qualche giorno, sono coordinati dal nuovo dirigente: il commissario Francesco Sammartino. Entrambi i favaresi, su disposizione del sostituto procuratore di turno, sono stati posti agli arresti domiciliari. A finire nei guai - l'ipotesi di reato contestata è: furto aggravato - sono stati: Carmelo Pullara di 29 anni e Gabriele Matina. 

Alle tre di questa notte, i poliziotti della sezione "Volanti" si sono recati in via Delle Viole a San Leone. La centrale operativa, pochi istanti prima, aveva raccolto al 113 la segnalazione circa un furto in atto di ciclomotori che erano parcheggiati proprio in quella via. 

In via Delle Viole, i poliziotti appena arrivati hanno notato uno scooter che presentava segni di manomissione: la plastica sotto il faro completamente lesionata e il cablaggio dell'impianto elettrico esposto. Danni che sono stati ritenuti subito come verosimilmente causati da un tentativo di furto. 

Scattava il rastrellamento dell'area circostante e nella vicina via Delle Azalee, i poliziotti delle "Volanti" notavano - ricostruisce ufficialmente la Questura di Agrigento - due giovani intenti a caricare su un'autovettura un altro ciclomotore. Alla vista degli agenti, i due avrebbero tentato anche la fuga ma sono stati immediatamente fermati, identificati e arrestati. 

"L'autovettura sulla quale stavano caricando il ciclomotore - conclude la ricostruzione l'ufficio di Gabinetto della Questura - presentava la targa occultata sotto il tappetino".   

Video -  Arrestati giovani sorpresi a rubare ciclomotori, il commissario Sammartino: "Presi grazie alla segnalazione degli agrigentini"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento