menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condotta di Marenostrum, si lavora per l'eliminazione del tubo

La prossima settimana sarà riseppellito, intanto Girgenti acque ha chiesto una pre-conferenza dei servizi per trovare soluzioni alternative

Tubo fognario di villa Pertini, Girgenti Acque vuole trovare una soluzione alternativa e ha chiesto la convocazione di una pre-conferenza dei servizi sul tema.

I fatti sono noti: da diversi anni, ormai, con il peggioramento dele delle condizioni del mare riemerge dalla spiaggia sassosa di Marenostrum una condotta di pvc nero che trasporta reflui fognari e che, sistematicamente, viene riseppellito per poi tornare alla luce, rischiando sempre di rompersi sversando in acqua il proprio contenuto inquinante. Un tubo che è stato sempre oggetto di polemiche e che ha sempre suscitato allarme da parte di associazioni ambientaliste e singoli cittadini e che però sembra che non si riesca a spostare da lì.

Tubo con liquami pronto a rompersi, l'ennesimo allarme di Mareamico

Oggi a replicare è la Girgenti acque, la quale spiega che "già in data 31/10/2018, è stata inoltrata agli enti competenti la richiesta di autorizzazione ad accedere con mezzi meccanici in area demaniale marittima, sulla spiaggia denominata 'Mare Nostrum', per effettuare l’intervento di sostituzione e ricoprimento del tratto di condotta premente soggetto alle mareggiate". Autorizzazione che è arrivata solo il 14 gennaio scorso. Così "tenuto conto delle avverse condizioni meteo-marine annunciate dal bollettino 'meteo mare di San Leone' fino alla giornata di domenica 20 gennaio, l’intervento sarà effettuato in condizioni di sicurezza, nei giorni immediatamente successivi". Ma non è finita qui. Girgenti acque precisa infatti che "ritenendo necessario intervenire definitivamente e preventivamente, per evitare i rischi derivanti delle mareggiate, il Gestore ha proposto all’Autorità d’Ambito con nota prot.4512 del 18/01/2019 di indire una pre-conferenza dei servizi al fine di valutare ipotesi progettuali idonee a una soluzione che metta la condotta in sicurezza e prevenga eventuali danni ambientali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Danneggia la rotonda del Quadrivio e fugge via: "beccato" dalle telecamere

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Coronavirus

Attualità

L'accademia delle Belle arti dona quindici quindici quadri al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento