rotate-mobile
Cronaca San Leone

"Hanno convogliato le acque piovane nella fognatura", scoperti altri due casi

Il sindaco Lillo Firetto ha già firmato le relative ordinanze, affinché i proprietari scolleghino - entro 15 giorni - gli impianti dal collettore delle acque nere

Due nuovi casi sono stati scoperti. Immissione di acque piovane nella fognatura si registravano anche in via Delle Ortensie ed in via Mario Francese. Salgono così a 25 i casi scoperti dall'inizio dell'anno. Il sindaco Lillo Firetto ha già firmato le relative ordinanze, affinché i proprietari scolleghino - entro 15 giorni - il collegamento delle acque bianche dal collettore delle acque nere.  

LEGGI ANCHE: Acque piovane convogliate in fognatura, scoperti cinque casi 

"Questa amministrazione - scrive il responsabile Salvatore Tedesco - ha avviato una campagna di indagine mirata alla verifica degli scarichi dei reflui generati negli immobili di civile abitazione o assimilabili. I controlli riguardano il corretto collettamento delle acque meteoriche e delle acque nere nei rispettivi collettori fognari pubblici allo scopo di individuare ed eliminare le irregolari immissioni di acque meteoriche nei collettori fognari destinati alle sole acque reflue e viceversa: le immissioni di acque nere nei collettori delle acque bianche".

LEGGI ANCHE: Scoperti 18 casi, firmate altrettante ordinanze 

Girgenti Acque ha già, da tempo, segnalato al Comune che le immissioni irregolari di acque meteoriche nei collettori destinati alle acque nere sono la causa delle fuoriuscite di liquami dai pozzetti di ispezione della rete fognante, posizionati sulla battigia, nel tratto compreso tra la villa Sandro Pertini e la traversa di Mare Nostrum a San Leone, nonché dal pozzetto di piazzale Giglia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hanno convogliato le acque piovane nella fognatura", scoperti altri due casi

AgrigentoNotizie è in caricamento