"Cocaina in macchina e semi di cannabis a casa", arrestati due uomini

Circa venti le dosi che sono state sequestrate dai militari dell'Arma che stavano realizzando un ordinario posto di controllo in centro

Un precedente sequestro (foto ARCHIVIO)

Incappano in un posto di blocco, vengono trovati in possesso – secondo l’accusa - di 20 dosi di cocaina e finiscono ai domiciliari. E’ accaduto in pieno centro di San Giovanni Gemini. A finire nei guai – per l’ipotesi di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio – sono stati il quarantenne Vincenzo Lombino e Sebastian Russotto di 24 anni di Cammarata. Su disposizione del sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d’inchiesta immediatamente aperto, i due sono stati posti agli arresti domiciliari.

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Cammarata erano impegnati in quello che avrebbe dovuto essere un ordinario posto di controllo per garantire la regolare circolazione stradale. Durante uno di questi controlli in corso Umberto I, i militari dell’Arma – verosimilmente notando un certo nervosismo – hanno sottoposto a perquisizione i due uomini. Sarebbero – stando alle ricostruzioni dei carabinieri – saltate fuori circa 20 dosi di cocaina e un paio di centinaia di euro. Sia la “roba” che i soldi sono stati subito sequestrati.

Le perquisizioni sono, a questo punto, come procedura investigativa esige, proseguite anche nelle abitazioni dei due uomini di Cammarata. Ed è durante queste ulteriori verifiche che, a quanto pare, sarebbero stati ritrovati alcuni semi di cannabis. Anche i semi sono stati, naturalmente, posti sotto sequestro, mentre sia il quarantenne che il ventiquattrenne sono stati arrestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento