menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

In frantumi i vetri di un'auto e le luci del Postamat, vandali scatenati?

I due episodi sembrerebbero essere – proprio per la differenza di quello che è stato danneggiato – diversi. Ma non è escluso, non ancora, che in azione possano essere entrati, seppur in momenti differenti, gli stessi autori

Un danneggiamento di autovettura lasciata regolarmente parcheggiata a Cammarata e la luce superiore dello sportello Postamat di San Giovanni Gemini mandata in frantumi. Vandali scatenati fra Cammarata e San Giovanni Gemini? O il danneggiamento dell’auto, una Peugeot 307, è un fatto mirato e l’altro invece è stato un raid vandalico? Ad indagare sui due distinti episodi, per i quali sono state formalizzate altrettante denunce contro ignoti, sono i carabinieri della compagnia di Cammarata.

A denunciare il danneggiamento della propria autovettura, la Peugeot 307, è stato un cinquantatreenne. L’uomo aveva, appunto, lasciato regolarmente posteggiata l’utilitaria e quando si è avvicinato per riprenderla ha trovato i cristalli del lato posteriore destro tutti fracassati. Il danno economico provocato al cinquantatreenne è stato quantificato in poco meno di 500 euro.

A San Giovanni Gemini, invece, sabato, i carabinieri sono intervenuti all’ufficio postale di viale Dionisio Alessi. E lo hanno fatto dopo aver acquisito la segnalazione del direttore della Posta. Qualcuno – senza essere visto, né tantomeno sentito – ha danneggiato la luce superiore dello sportello Postamat. Il danno, in questo caso, non è stato ancora quantificato, ma non è coperto da polizza assicurativa. In entrambi i casi, la Procura della Repubblica di Agrigento è stata già informata e i carabinieri della compagnia di Cammarata hanno, appunto, avviato l’attività investigativa. A quanto pare, è troppo presto per avere contezza e stabilire se ad agire siano stati o meno gli stessi vandali. I due episodi sembrerebbero essere – proprio per la differenza di quello che è stato danneggiato – diversi. Ma non è escluso, non ancora insomma, che in azione possano essere entrati, seppur in momenti differenti, gli stessi vandali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento