Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Sospesa informativa antimafia, società potrà tornare al lavoro

Il provvedimento è stato emesso dal Tar Sicilia nei confronti di un'azienda che si occupa di smaltimento dei rifiuti. Il ministero dell'Interno è stato condannato a pagare le spese processuali

L'ingresso del Tar di Palermo

Il Tar Sicilia ha sospeso l’informativa interdittiva che la Prefettura di Agrigento aveva emesso nei confronti di un’azienda di San Biagio Platani che si occupa di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ed ha condannato il Ministero dell’Interno a pagare le spese processuali. A questo punto, dunque, la società in questione potrà continuare ad ottenere commesse da parte delle pubbliche amministrazioni. Lo ha reso noto l’avvocato Girolamo Rubino che, insieme all’avvocato Massimiliano Valenza, ha assistito la società di San Biagio Platani.

“La società in questione – scrive Rubino - opera nel settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, svolgendo la propria attività prevalentemente sulla base di commesse pubbliche. Nel 2011 i carabinieri effettuarono un sopralluogo presso l'impianto di recupero della ditta, contestando alcune presunte irregolarità e ipotizzando il mancato rispetto della normativa in materia di ambiente. Ne seguiva l'avvio di un procedimento penale da parte della Procura della Repubblica, tuttora in fase dibattimentale. Nel 2015 la società sanbiagese inoltrava alla Prefettura di Agrigento un'istanza volta ad ottenere l'iscrizione nell'elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa, ma la Prefettura denegava l'iscrizione alla “white list” e al contempo emetteva un'informativa interdittiva nei confronti della società, individuando, quale unico presupposto del provvedimento, la mera pendenza del procedimento penale. La società – aggiunge Rubino - ha allora proposto un ricorso davanti al Tar Sicilia, per l'annullamento, previa sospensione, dell'informativa interdittiva”. Ora il Tar ha sospeso l’informativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospesa informativa antimafia, società potrà tornare al lavoro

AgrigentoNotizie è in caricamento