rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Archi di Pasqua / San Biagio Platani

Monumenti in memoria delle vittime ucraine, iniziative a San Biagio Platani

A mobilitarsi è Carmelo Navarra, artista e progettista degli Archi di Pasqua, nonché ideatore del "Giardino del mito": spazio espositivo di scultura

A San Biagio Platani due monumenti degli Archi di Pasqua, progettati e realizzati dalla confraternita Madunnara, dall'artista Carmelo Navarra, verranno installati in memoria delle vittime in Ucraina e in auspicio alla pace.

Il figlio dell'artista Salvatore Navarra ha chiesto all'amministrazione comunale di installare l'opera "La porta della Misericordia", simbolo dell' umanità sofferente che chiede aiuto, nella piazza antistante al cimitero del paese. Una location che potrà diventare uno spazio dedicato alle vittime della guerra in Ucraina, mentre l'opera realizzata in occasione del centocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia potrà essere inserita in una villetta comunale da inaugurare il giorno di Pasqua, Villetta della Pace in auspicio per la fine del conflitto Russia-Ucraina e all'unità dei popoli.

Carmelo Navarra artista, progettista degli Archi di Pasqua ideatore del Giardino del mito - spazio espositivo di scultura che si trova a San Biagio Platani - è colui che nel lontano 1993 realizzò il primo monumento dedicato a Falcone e Borsellino, inaugurato nell'edizione degli Archi di Pasqua dalle sorelle dei giudici Maria Falcone e Rita Borsellino, installato all'ingresso della scuola media di San Biagio Platani, per perpetuare la memoria alle nuove generazioni. Altri monumenti dell'artista costituiscono oggi un museo diffuso a San Biagio Platani, monumenti che raccontano fenomeni contemporanei realizzate nelle varie edizione degli archi di Pasqua.

Oltre a rendere fruibile queste opere, Salvatore Navarra - seguendo le parole di Peppino Impastato: "Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un'arma contro la rassegnazione, la paura e l'omertà" - lancia un progetto per educare alla bellezza e al rispetto della cosa pubblica, chiedendo di adottare un abbeveratoio da rivalutare con decorazioni in maiolica, coinvolgendo i bambini e ragazzi di San Biagio Platani, attraverso attività  artistiche estive, presso la propria Bottega scuola al "Giardino del Mito". L'obiettivo è poter realizzare un grande mosaico e creare "la fonte degli archi di Pasqua", installando un murales di maiolica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monumenti in memoria delle vittime ucraine, iniziative a San Biagio Platani

AgrigentoNotizie è in caricamento