Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

La sanità che funziona: salvata dall'amputazione la gamba di un uomo

E' stato possibile grazie ad un intervento chirurgico innovativo

Hanno salvato la gamba di un uomo di Porto Empedocle grazie ad un delicato intervento al sistema circolatorio. Il "miracolo" è avvenuto all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento presso l'unità operativa di Chirurgia vascolare.

L'uomo rischiava l'amputazione dell'arto a causa di una "dilatazione aneurismatica dell’arteria poplitea", cioè la vena principale della gamba che si trova dietro il ginocchio. Grazie ad un tubo protesico in materiale sintetico, inserito all’interno dell’arteria tramite un particolare ago che attraversa la pelle e gli strati superficiali fino a raggiungere e perforare la parete arteriosa, i chirurghi vascolari sono riusciti a far passare il sangue solo all’interno della protesi escludendo la sacca dal circolo ed evitando la sua occlusione.

Questa modalità di intervento ha alcuni vantaggi rispetto alle tecniche tradizionali che prevedono invece la realizzazione di un bypass tramite il prelievo di un tratto di vena.

"Il commissario straordinario Asp, Mario Zappia - dice una nota dell'Azienda - ha espresso il pieno compiacimento della direzione strategica aziendale per l’ottima riuscita dell’intervento plaudendo per i decisi passi in avanti compiuti dalla Chirurgia vascolare ad Agrigento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sanità che funziona: salvata dall'amputazione la gamba di un uomo

AgrigentoNotizie è in caricamento