menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il questore Giuseppe Bisogno

Il questore Giuseppe Bisogno

Agrigento, il sindacato dei lavoratori di polizia saluta il questore Bisogno

La nota a firma del segretario generale della Cgil, Massimo Raso, e del segretario della Silp, Vito Alagna

Riceviamo e pubblichiamo il saluto della Cgil agrigentina al questore di Agrigento, Giuseppe Bisogno, che si appresta a lasciare l'incarico. La nota è a firma del segretario generale della Cgil, Massimo Raso, e del segretario della Silp, Vito Alagna.

"In un momento come questo, segnato da una crisi politica senza precedenti, impoverito da una recessione economica che non ha paragoni, contraddistinto da un’emergenza umanitaria che ormai caratterizza da anni la nostra provincia e l’attività delle forze dell’ordine, al punto da indirizzarne uomini e risorse, il vertice della Polizia di Stato subisce un doloroso quanto naturale ricambio.
Doloroso perché il Dottor Bisogno rimarrà una figura la cui affabilità e competenza si sono imposte immediatamente, raccogliendo tra tutti lodi e ammirazione.

Naturale perché appare normale che le migliori competenze vengano utilizzate per il bene di tutti.

La CGIL ed il SILP per la CGIL vogliono esprimere la più vivida soddisfazione per la collaborazione avuta con il Dottor BISOGNO; per la disponibilità ed il rispetto del ruolo del sindacato che ha mostrato in ogni occasione; per la chiarezza con la quale non ha mai nascosto le sue idee sulla conduzione di una così importante istituzione; per la gentilezza con la quale ha voluto ascoltare ogni singolo dipendente, che Gli ha voluto disvelare le più intime problematiche, e per l’impegno profuso nel cercare di risolverle, con il solo scopo di migliorare le umane condizioni di coloro che la Polizia di Stato costituiscono, nella convinzione che solo così si ottiene il meglio da chi ogni giorno lascia la propria famiglia per servire le istituzioni.

GRAZIE

Al contempo la CGIL ed il SILP per la CGIL vogliono esprimere un caloroso benvenuto al nuovo Questore Dottor FINOCCHIARO, e formulare i più sinceri auguri di un buon lavoro, convinti che la buona fama che lo ha preceduto verrà confermata dal lavoro che qui svolgerà per tutto il tempo in cui vi presterà la propria attività.

Un richiamo doveroso va fatto ai vertici del Ministero dell’Interno, di cui questa provincia esprime il massimo vertice, ovvero il Ministro. 
Non vanno infatti sottaciute le necessità di cui abbisogna tale fondamentale istituzione quale è la Polizia di Stato nella nostra provincia.
Le enormi pressioni cui è sottoposto il personale della Polizia di Stato, a fronte di un’emergenza umanitaria continua, quale è quella degli sbarchi dei disperati che da ogni parte del Mediterraneo giungono su queste coste, si ripercuote non solo sulla vita degli stessi poliziotti ma anche sull’attività stessa della Polizia di Stato, sia essa amministrativa che giudiziaria, determinando un costante quanto incontrovertibile calo del senso di sicurezza dei cittadini.

Vogliamo esprimere, dunque, anche l’augurio che il governo non lasci sola a se stessa la Questura di Agrigento, dotandola di quei mezzi e di quelle risorse umane necessarie ad affrontare tale questione umanitaria che non può essere considerata limitata a questa provincia ma che è, per lo meno, nazionale".

Massimo Raso (segretario generale Cgil Agrigento)

Vito Alagna (segretario generale Silp per la Cgil Agrigento)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento