menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Saf al lavoro nel centro storico  Zambuto: "Work in progress"-4

Saf al lavoro nel centro storico Zambuto: "Work in progress"-4

Saf al lavoro nel centro storico Zambuto: "Work in progress"

Hanno usato la gru e il mezzomarinaio gli esperti dei vigili del fuoco, che con oculatezza hanno...

A otto mesi dal crollo del Palazzo Lo Jacono, il nucleo operativo dei vigili del fuoco Saf, ha iniziato oggi la messa in sicurezza di ciò che rimane dello stabile. Si sono dati appuntamento lì, gli uomini guidati dal nuovo comandante Lombardini, il quale ha dato loro le prime direttive su come operare per effettuare le operazioni di bonifica dell'ormai ex Palazzo Lo Jacono. Hanno usato la gru e il mezzomarinaio gli esperti del nucleo Speleo Alpino Fluviale, che con oculatezza hanno tolto i calcinacci in esubero dal cornicione. I suddetti lavori, dureranno all'incirca venti giorni. Soddisfatto il primo cittadino Marco Zambuto, che ha voluto vedere da vicino l'inizio della tanto acclamata messa in sicurezza.

"Si sta procedendo con l'intelaiatura delle pareti che sono rimaste integre, andandole a legare in modo tale da riuscire a mettere in sicurezza il sito. Dopo sarà liberata complessivamente l'aria. Voglio sottolineare
- spiega Zambuto - come questo rappresenta un passaggio di un percorso che non è concluso. La cosa importante è quella di mettere in sicurezza la zona, dando normalità a questo quartiere. Si lavora su un sito tutto da scoprire - conclude Zambuto - dobbiamo vedere se durante i lavori emergono delle novità. Mi fido dei Saf, ma ovviamente è tutto una sorta di work in progress".

Foto di Calogero Montana Lampo


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento