Cronaca

L'emergenza Covid non frena gli incivili: in città continuano gli abbandoni di rifiuti

Il Comune attraverso il sistema di raccolta dei "sacchetti sparsi" tenta di limitare il fenomeno, che però non conosce crisi

Alcuni sacchetti abbandonati

Statisticamente il numero di sacchetti presenti è, inevitabilmente, più basso perché minore è il numero delle persone che continuano a circolare per le nostre strade. Il fenomeno in sè, comunque sembra non conoscere particolare crisi.

Stiamo parlando dei "lanciatori seriali" o comunque di tutti coloro che continuano senza criterio ad abbandonare per strada sacchi e sacchetti, senza applicare la raccolta diffenziata. Persone che, nonostante il "lockdown" e il rischio Covid hanno continuato a fare i propri, letteralmente, porci comodi, lasciando per strada quanto invece andava smaltio - dopo essere stato differenziato - attraverso l'uso di mastelli.

Un fenomeno che il Comune sta tenendo in questa fase sotto controllo soprattutto investendo sul servizio di raccolta dei sacchi sparsi o firmando convenzioni come quella che è stata perfezionata con il Libero consorzio comunale nei giorni scorsi per la bonifica periodica della Sp1 Quadrivio Spinasanta, ma sempre con il rischio che, d adomani, un aumento delle persone che circolano per strada possa portare ad un riformarsi di discariche abusive senza fine.

"Purtroppo è un fenomeno che ha davvero delle connotazioni culturali che non si riescono a debellare - commenta l'assessore all'Ecologia Hamel -. Noi stiamo continuando a garantire la pulizia della città attraverso le squadre destinate a questo scopo. Certamente però, senza la collaborazione dei cittadini è tutto inutile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'emergenza Covid non frena gli incivili: in città continuano gli abbandoni di rifiuti

AgrigentoNotizie è in caricamento