rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

"Sacchetti pasto" per i migranti, la Prefettura si rivolge ai ristoratori agrigentini

Pubblicato un avviso rivolto agli operatori della ristorazione. Per ogni "razione" sarà riconosciuto il corrispettivo unitario di euro 3,80 oltre Iva

Servono "sacchetti pasto" per fronteggiare l'emergenza migranti. La Prefettura di Agrigento ha pubblicato un avviso rivolto agli operatori della ristorazione per la fornitura di pasti e bottiglie d'acqua da distribuire ai migranti in transito nella tendostruttura di Porto Empedocle, sbarcati lungo le coste dell'Agrigentino.

"Il sacchetto pasto, per il quale sarà riconosciuto il corrispettivo unitario di euro 3,80 oltre Iva - si legge nell'avviso della Prefettura - , dovrà essere così composto: due panini, di cui uno con formaggio ed uno con pollo o fesa di tacchino o tonno; due frutti di stagione; due bottiglie di acqua naturale da 0,5 litri".

"La Prefettura - si legge ancora - potrà richiedere, soprattutto nel periodo estivo, la fornitura di una bottiglia di acqua naturale da 2 litri per la quale sarà riconosciuto il corrispettivo di euro 0,25 comprensivo di iva. Le predette forniture dovranno essere disponibili entro tre ore dalla richiesta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sacchetti pasto" per i migranti, la Prefettura si rivolge ai ristoratori agrigentini

AgrigentoNotizie è in caricamento