rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Realmonte

Il "giallo" della sabbia rossa alla Scala dei Turchi, indagini sulle navi

Resta da capire se la ruggine sia presente per le piogge che hanno lavato i terreni o per le operazioni di pulizia delle imbarcazioni di passaggio

S'infittisce il "giallo" della sabbia rossa nella spiaggia della Scala dei Turchi. Dopo il nuovo sopralluogo di ieri mattina effettuato dai tecnici dell'Arpa, della Capitaneria di porto e dal sindaco di Realmonte, Calogero Zicari, è emerso che le cause del fenomeno potrebbero essere naturali, anche se si attendono ancora i risultati definitivi delle analisi.

Scala dei Turchi, la sabbia diventa rossa

LEGGI ANCHE: GLI ESPERTI: "FENOMENO NATURALE"

La cosa certa è la presenza di biossido di ferro, ossia di ruggine. Resta da capire se sia presente per le piogge che hanno lavato i terreni o per le operazioni di pulizia delle navi di passaggio. A questo proposito - come si legge sul Giornale di Sicilia - il direttore dell'Arpa di Agrigento, Salvatore Montana, "ha ipotizzato che possa trattarsi, in particolare, di navi che trasportano salgemma estratto dalle miniere di Realmonte o Racalmuto".

LEGGI ANCHE: LA SABBIA ROSSA DELLA SCALA DEI TURCHI

Sulla vicenda continuano ad indagare gli uomini della Capitaneria di porto, che cercheranno di accertare eventuali responsabilità per inquinamento ambientale.

LEGGI ANCHE: I RILIEVI DELL'ARPA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "giallo" della sabbia rossa alla Scala dei Turchi, indagini sulle navi

AgrigentoNotizie è in caricamento