rotate-mobile
Comune

Ruotano i dirigenti al Comune di Agrigento: cambia il vertice del Distretto sanitario

Il provvedimento, firmato dal sindaco, è indicato come una semplice turnazione degli incarichi, ma avviene in giorni "roventi"

Se ne parlava già da ieri sera, anche se mancavano conferme istituzionali. Ora ci sono, tutte contenute in un atto del Comune di Agrigento che reca la data del 25 maggio.

Con propria determinazione sindacale, il primo cittadino, Franco Micciché, ha "ruotato" i dirigenti in servizio all'ente, spostando dal settore Polizia locale e Servizi alla Persona il dirigente Gaetano Di Giovanni. 

Nel provvedimento del sindaco, nessuna traccia delle vicende di questi giorni: l'intervento è infatti contestualizzato come una normale turnazione degli incarichi.

"Ritenuto necessario e opportuno, ancor prima della scadenza degli incarichi dirigenziali conferiti - si legge -... provvedere alla diversa ridistribuzione degli stessi, accertate le specifiche competenze di ciascuno nell'espletamento delle funzioni dirigenziali di settore e nell'ottica del principio della rotazione ordinaria". 

Una "rotazione" che però ha un impatto diretto e immediato sul Distretto Socio Sanitario D1 (su cui si stanno concentrando le attenzioni degli inquirenti in questi giorni) dato che il settore "Servizi alla Persona" e conseguentemente la guida della struttura sovracomunale - di cui Agrigento è capofila - sarà attribuito all'oggi dirigente degli Affari legali Antonio Insalaco. 

La Polizia locale è stata inoltre trasferita all'attuale dirigente al Bilancio Giovanni Mantione. A Gaetano Di Giovanni andranno invece Patrimonio e Imposte. 

A chiedere la rotazione degli incarichi fu, a suo tempo, l'associazione Codacons, facendo rilevare tra le altre cose un problema di presunta compatibilità tra la guida della polizia locale e la gestione dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruotano i dirigenti al Comune di Agrigento: cambia il vertice del Distretto sanitario

AgrigentoNotizie è in caricamento