rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Favara

"Rubò una borsa lasciata in auto", condannato un ventenne

Il giudice Giancarlo Caruso ha inflitto quattro mesi di reclusione a Youssef Es Safssafi, 20 anni, sorpreso dai carabinieri dopo il furto

Il giudice monocratico Giancarlo Caruso ha inflitto quattro mesi di reclusione a Youssef Es Safssafi, 20 anni, marocchino, arrestato il 12 gennaio dai carabinieri della tenenza di Favara dopo che aveva rubato una borsa lasciata sul sedile di un'autovettura in via Vittorio Emanuele. Ad accorgersi dell'immigrato che si stava intrufolando all'interno dell'abitacolo sono stati gli stessi giovani che utilizzavano la vettura e che erano appena scesi. Subito i due giovani hanno iniziato ad urlare ed hanno rincorso l'immigrato che fuggiva. 

I carabinieri della tenenza di Favara, precipitatisi sul posto, sono riusciti ad arrestarlo. A quanto pare, durante la fuga, l'extracomunitario era riuscito a gettare per terra la borsa, dopo essersi impossessato del portafogli. Nei confronti del giovane, difeso dall'avvocato Daniele Re,  il pm Francesco Battaglia aveva chiesto la condanna a 8 mesi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rubò una borsa lasciata in auto", condannato un ventenne

AgrigentoNotizie è in caricamento