rotate-mobile
Cronaca Canicattì

Vanno a ruba anche gli impianti di automazione dei cancelli: secondo colpo nel giro di 20 giorni

L'appezzamento di terreno e la casa estiva è di proprietà di un pensionato di 96 anni

Vanno a ruba anche gli impianti di automazione, ossia di chiusura elettrica con telecomando, dei cancelli. Un nuovo furto del genere – il secondo in poco meno di 20 giorni – si è registrato in contrada Santuzza. Ignoti – verosimilmente una banda di “specialisti” – approfittando del fatto che la casa estiva è, attualmente, disabitata sono riusciti a smontare e a portar via i due braccetti del cancello automatico, la centralina, i sensori, il lampeggiante e perfino il faro a led di proprietà di un pensionato di 96 anni.

A presentarsi al commissariato, per formalizzare la denuncia di furto a carico di ignoti, è stato il figlio dell’anziano: un sessantunenne. Proprio lui si reca nell’appezzamento di terreno e nella casa estiva per effettuare l’ordinaria manutenzione e per andare a dare, sistematicamente, un’occhiata. L’uomo si era recato in contrada Santuzza di domenica ed era tutto in ordine. Alle ore 22 del giorno seguente è stato, però, allertato da un vicino di campagna perché il cancello della residenza estiva era aperto. A presidio dell’abitazione non c’è nessun impianto di video sorveglianza. I poliziotti hanno naturalmente subito avviato le indagini. Un furto analogo si era registrato ad inizio mese in contrada Montagna, sempre a Canicattì. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vanno a ruba anche gli impianti di automazione dei cancelli: secondo colpo nel giro di 20 giorni

AgrigentoNotizie è in caricamento