rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Microcriminalità / Canicattì

In giro c'è anche la banda degli infissi? Arraffate finestre e porte da un'abitazione

Il danno provocato al proprietario della casa rurale, un imprenditore agricolo quarantaseienne, è stato quantificato in circa 10 mila euro

Nove infissi in alluminio ed altrettante persiane, ma anche due porte in legno. Non sembra esserci pace per le abitazioni di Canicattì dove, negli ultimi giorni, sono state portate via – da una residenza rurale di contrada Pagliaro Buccheri – perfino porte e finestre. Il danno provocato ai proprietari della casa di campagna è stato quantificato in circa 10 mila euro.

A presentarsi alla caserma dei carabinieri – che si stanno appunto, adesso, occupando delle indagini – è stato il proprietario dell’abitazione: un imprenditore agricolo quarantaseienne. L’uomo ha riferito ai militari dell’Arma che, per quattro giorni più o meno, non s’è recato nella residenza di contrada Pagliaro Buccheri che, in questo periodo dell’anno, è appunto sistematicamente disabitata. Quando vi è tornato, ha trovato una finestra forzata e tutti gli altri infissi erano stati sradicati.

La banda di malviventi, a quanto pare, ha “lavorato” alacremente senza che nessuno s’accorgesse, né sentisse nulla. I carabinieri della stazione di Canicattì, raccolta la denuncia di furto a carico di ignoti, hanno avviato le indagini. Un’attività investigativa che si preannuncia però assai complicata e questo perché i delinquenti, a quanto pare, non si sarebbero lasciati dietro le spalle nessuna traccia. Nella zona di campagna, inoltre, non esistono impianti di videosorveglianza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In giro c'è anche la banda degli infissi? Arraffate finestre e porte da un'abitazione

AgrigentoNotizie è in caricamento