Rubata una pala meccanica da oltre 20 mila euro, ditta nel "mirino"

I carabinieri stanno cercando di tracciare la strada che il grosso mezzo meccanico ha percorso. Sono stati già effettuati diversi controlli e forse anche delle perquisizioni

foto archivio

Nessuno avrebbe visto, né tantomeno sentito niente. Una banda di malviventi, però, è riuscita a portare via – da contrada Principe a Camastra – la pala meccanica di una impresa che si occupa della gestione dei rifiuti e della discarica. Il danno provocato all’impresa è di circa 20, se non 30, mila euro. Ad effettuare – dopo che è stata fatta la scoperta del furto ed è stato lanciato l’allarme – il sopralluogo, avviando contestualmente le indagini, sono stati i carabinieri della stazione cittadina. I militari dell’Arma pare che abbiano accertato da dove sono riusciti ad intrufolarsi i malviventi. Adesso, naturalmente, i carabinieri stanno cercando di tracciare la strada che il mezzo meccanico, un grosso mezzo, ha percorso. Sono stati già effettuati diversi controlli e forse anche delle perquisizioni.

Gli investigatori si sono mossi in maniera rapida anche perché, appunto, non è semplice riuscire a nascondere una pala meccanica. Il riserbo da parte dei carabinieri è massimo. Ieri, nessuna indiscrezione veniva fatta trapelare. Sembra scontato che le indagini si stanno muovendo su un ampio “fronte”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento