rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Il furto / Quadrivio Spinasanta / Via XXV Aprile

S'intrufolano nel bar e arraffano una gettoniera e i soldi di 3 slot machine

L’esercente ha trovato la finestra forzata e, all’interno del locale, tutto a soqquadro

Forzano una finestra e riescono, senza alcuna difficoltà od ostacolo, a intrufolarsi all’interno di un bar di via 25 Aprile da dove, durante la notte, arraffano una gettoniera e il contenuto – denaro – di tre slot machine. Il colpo, non ancora quantificato nell’esatto ammontare, è stato messo a segno nella notte fra mercoledì e giovedì. Nessuno, nonostante la via 25 Aprile sia comunque trafficata e popolata, ha fatto scattare, nottetempo, allarmi, segnalazioni o richieste di intervento per rumori o presenze sospette. La scoperta è stata fatta dal proprietario, un empedoclino cinquantenne, al momento della riapertura. L’esercente ha trovato, appunto, la finestra forzata e, all’interno del bar, tutto a soqquadro. E’ stato naturalmente lanciato l’allarme e in via 25 Aprile si sono precipitati i poliziotti della sezione Volanti della Questura.

Gli agenti, come da routine, hanno fatto il sopralluogo di rito e avviato le indagini per tentare d'identificare i balordi. Difficile – ma non impossibile – pensare che in azione sia entrato un delinquente solitario. L’opera sembrerebbe essere stata fatta da almeno due, se non di più, malviventi. E’ stata verificata, si tratta di passaggi iniziali di ogni attività investigativa ormai, la presenza di eventuali impianti di videosorveglianza tanto nel bar, quanto nelle immediate adiacenze. Non filtrano indiscrezioni però in merito. Servirà verosimilmente del tempo per mettere dei punti fermi nell’inchiesta che mira, appunto, a dare nome e cognome agli autori di un furto che ha destabilizzato la tranquillità degli esercenti commerciali di Agrigento.

Nei mesi passati, in centro, ma non in via 25 Aprile comunque, si erano registrati infatti più razzie dello stesso genere. Poi i carabinieri avevano eseguito degli arresti e, di fatto, l’allarme dei titolari di bar e di altre attività commerciali era rientrato. Scontato il fatto che spetterà alle forze dell’ordine, laddove possibile, provare a monitorare anche gli esercizi commerciali. L’appello resta sempre lo stesso: chiunque vede o sente qualcosa di sospetto può, anzi deve, chiamare il numero unico d’emergenza: il 112. Spetterà poi alle pattuglie verificare se è tutto in ordine o se, invece, ci sono dei delinquenti all’opera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S'intrufolano nel bar e arraffano una gettoniera e i soldi di 3 slot machine

AgrigentoNotizie è in caricamento