menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, poliziotti pronti a scendere in piazza contro il governo

Siap, Silp-Cgil, Coisp e Anfp: "Tagli di 60 milioni di euro che si vanno ad aggiungere ai 2...

Oggi pomeriggio i poliziotti scenderanno di nuovo in piazza delle Cinque Lune, a Roma, nei pressi del Senato della Repubblica, per denunciare pubblicamente la mancata attenzione del Governo nei confronti dei loro diritti e delle loro aspettative, contro i tagli che riducono l’operatività a discapito della sicurezza dei cittadini. La manifestazione, organizzata da Siap, Silp-Cgil, Coisp e Anfp, avrà inizio alle 15.

"Le manovre finanziarie estive - si legge nella nota indotta dalle parti sopra citate - hanno operato ulteriori pesanti tagli alle risorse destinate alla sicurezza del Paese e che, con la recente legge di stabilità 2012, il cui disegno di legge è stato approvato il 14 ottobre dal Consiglio dei ministri, ha ritenuto di tagliare per ulteriori 60 milioni di euro le spese relative al contrasto al crimine e per garantire l’Ordine Pubblico e la Sicurezza e così offendendo la specificità del lavoro degli operatori di polizia, la cui operatività è seriamente compromessa in un momento in cui andrebbe anche aperto un confronto sulle tutele giuridiche di chi ha partecipato agli scontri di sabato scorso. Tagli di 60 milioni di euro - si legge - che si vanno ad aggiungere ai 2 miliardi e 860 milioni già in precedenza decurtati, sono cifre insostenibili per i poliziotti ed i cittadini. A ciò si aggiungono, altresì, la volontà di non tenere fede agli impegni presi in tema di riordino delle carriere del personale del Comparto Sicurezza nonchè al disinteresse verso l’obbligo di emanare l’atteso Dpcm finalizzato a consegnare ai poliziotti, per l’anno 2011, gli 'assegni una tantum' quali misure perequative del 'blocco degli assegni di funzione e degli automatismi stipendiali' di cui all’articolo 9 del decreto-legge numero 78 del 2010, convertito dalla legge n. 122 del 2010. Si comprenderà, pertanto, come la misura sia davvero colma per chi ogni giorno è chiamato a salvaguardare, con sempre più crescente difficoltà, la sicurezza dei cittadini e di tutto il Paese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento