Rogo doloso a Lampedusa, Di Malta: "Occorre l'area per il distaccamento terrestre dei vigili del fuoco"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Nell’esprimere la ferma condanna per gli incendi posti in essere ieri sera nell’isola di Lampedusa che, per dinamica e contemporaneità fanno pensare a un azione dolosa – dichiara – Antonio Di Malta Segretario Provinciale della Uil Pa Vigili del Fuoco di Agrigento – ieri sera non è stato solo un atto vandalico ma un attentato alla salute dei cittadini di Lampedusa, i Vigili del Fuoco – continua DI Malta - durante la notte hanno lavorato fino alle prime luci dell’alba e sono strati costretti per domare l’incendio al rifornimento idrico a mare poiché l’acqua nelle vasche di riserva che serve per il servizio antincendio aeroportuale all’interno dell’aeroporto era stata esaurita, questo evidenzia la necessità di realizzare un distaccamento terrestre all’esterno e autonomo dall’aeroporto che è sotto la gestione dell’AST, necessità che il dipartimento centrale dei vigili del fuoco aveva percepito chiedendo al Sindaco Martello un area per la realizzazione di un distaccamento terrestre con fondi del dipartimento ma che ancora oggi il sindaco omette di concedere mettendo a serio rischio sia noi operatori vigili del fuoco che i suoi cittadini – incalza ancora DI Malta – non comprendiamo come mai un Sindaco, di cui è anche responsabile di Protezione civile come non possa comprendere tale necessità . Vorremmo poi capire - conclude Di Malta - la protezione civile a Lampedusa dov’è, vorremmo sapere se esiste un piano di protezione civile per l’isola e chiediamo al Sindaco di farsi carico oltre a concedere l’area necessaria per la costruzione del nuovo distaccamento per i vigili del fuoco, di attuare un piano di protezione civile dove prevede risorse, contributi di enti, associazione, ditte incaricate secondo i termini e norme di legge, se esiste un funzionario responsabile, ed eventualmente a che punto è, dov’è, perché i vigili del fuoco vogliono averlo e conoscerlo".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento