rotate-mobile
Cronaca

Di Rosa: "Penale di quasi 400mila euro per il ponte Petrusa? Chi ci crede?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

A DIRE DI ANAS, LA DITTA CHE COSTRUISCE IL “PETRUSA” DOVRA’ PAGARE UNA PENALE DI 378.000 €URO, CHI CI CREDE ?
Assieme alla Associazione Consumer dell’amico Giuseppe DI MICELI, la nostra Associazione è stata accreditata alla riunione che si è tenuta questa mattina e che si è appena conclusa(ore 14,20 circa), come abbiamo scritto Noi eravamo presenti con i 43 sindaci dei comuni dell’Agrigentino, il Prefetto, il cartello Sociale composto dai sindacati e dal responsabile della Curia Don Mario Sorce.
Ottimo risultato a prescindere dall’immediato sui problemi reali, ma possiamo sentire ciò che ha detto sul viadotto Petrusa. Valerio Mele, responsabile Anas Sicilia, all’incontro, e cioè che “I lavori procedono, ogni giorno di ritardo comporta una penale” Il ponte ha ricordato Mele, doveva essere completato entro dicembre 2019, sarà consegnato entro maggio 2020. Cioè a dire del Direttore di Anas Sicilia, la Ditta che sta costruendo il Ponte “Petrusa”, la stessa Ditta che ha già dichiarato che “I ritardi sulle operazioni di varo delle travi del nuovo ponte Petrusa non sono dovuti a problemi di liquidità della ditta esecutrice dei lavori ma all’impossibilità dell’azienda titolare delle gru a rispettare il contratto precedentemente stipulato”, pagherà una Penale di 2100 €uro al giorno sul completamento del Ponte previsto ora per il 30 Maggio Prossimo e cioè con un ritardo di 180 giorni sulla base contrattuale con una penale di 378.000 €uro da addebitare alla Ditta ?
Voi cosa ne pensate?
Poi lo stesso Mele ha detto CHE ci sono Tempi lunghi invece per il viadotto Akragas per il quale non ha fornito nessuna data di scadenza.
Anche sulla galleria Spinasanta c’è un contenzioso in corso, ha detto, Pochi operai e ritardi. C’è una penale da 2500 euro al giorno. Mele non esclude possibile risoluzione del contratto con imprese appaltanti.
Il viceministro Cancelleri, arrivato con 2 ore di ritardo a causa di questioni personali, ha detto che incontri come quello odierno saranno calendarizzati mensilmente.
Noi Ci saremo, Noi rimaniamo attenti e vigili, ma onestamente ci poniamo un dubbio, come mai l’unico cantiere aperto che non ha problemi è quello dell’unica opera inutile al miglioramento della viabilità e cioè quello della nuova rotonda “Giunone” che sarà l’ennesimo eremo nel deserto ?
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Rosa: "Penale di quasi 400mila euro per il ponte Petrusa? Chi ci crede?"

AgrigentoNotizie è in caricamento