Lunedì, 15 Luglio 2024
Le indagini / Siculiana

Scoppia la rissa in un locale della movida, gli impianti di videosorveglianza incastrano i coinvolti: sei i denunciati, ferito il barista

In quattro dovranno anche rispondere dell'ipotesi di reato di lesioni personali perché uno dei coinvolti i medici hanno diagnosticato contusioni e traumi guaribili in circa 10 giorni ed ha formalizzato querela

Sono stati "incastrati" dalle telecamere di videosorveglianza. Sei persone - quattro siculianesi e due raffadalesi - sono state denunciate, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Dovranno rispondere tutti dell'ipotesi di reato di rissa. E in quattro anche di lesioni personali perché uno dei coinvolti - il barista - è rimasto ferito ed ha formalizzato querela. 

Il tafferuglio è scoppiato, nella notte di un passato fine settimana, a Siculiana Marina, nei pressi di un locale della movida. Non è chiaro - o almeno non è stato reso noto - se i carabinieri della stazione di Siculiana intervennero nottetempo. E' certo però invece che l'attività investigativa sviluppata, proprio dai militari dell'Arma che sono coordinati dal comando compagnia di Agrigento, ha permesso l'identificazione e la denuncia, appunto, alla Procura dei coinvolti. 

A finire nei guai sono stati: un ventenne meccanico, un trentatreenne meccanico, un ventiduenne meccanico, un disoccupato ventisette, tutti di Siculiana. Ma anche un trentaquattrenne disoccupato e il barista ventunenne di Raffadali. Quest'ultimo, durante il tafferuglio, è rimasto ferito e i medici gli hanno diagnosticato 10 giorni di prognosi, salvo complicazioni. Proprio il barista ha formalizzato querela di parte. 

Cosa abbia innescato la lite, diventata ben presto rissa, fra i quattro siculianesi e i due raffadalesi non è stato reso noto. Forse qualche parola di troppo o il tentativo di allontanare i quattro siculianesi dal locale. Di fatto, è divampata la rissa. E una persona - il barista appunto - è rimasta ferita. L'attività investigativa dei carabinieri della stazione di Siculiana, coadiuvati da quelli della stazione di Raffadali, è stata decisamente veloce. Acquisiti i filmati degli impianti di videosorveglianza, i militari dell'Arma sono riusciti a dare un nome e cognome a tutti i coinvolti. E sono, infatti, scattate le denunce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia la rissa in un locale della movida, gli impianti di videosorveglianza incastrano i coinvolti: sei i denunciati, ferito il barista
AgrigentoNotizie è in caricamento