menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Maxi scazzottata per motivi economici, un ragazzo resta ferito

Il giovane ha riportato un piccolo taglio in un braccio. Nessuno degli esagitati è stato denunciato perché, all'arrivo dei carabinieri, il tafferuglio era stato già archiviato

Vi sarebbero stati motivi economici dietro la maxi lite che si è verificata, a mezzanotte circa, in contrada San Benedetto. A darsele di santa ragione, stando all'allarme lanciato da qualcuno alla centrale operativa dei carabinieri, sarebbero state cinque o sei persone. Una rissa.

Quando i carabinieri - una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile di Agrigento e un'altra della tenenza di Favara - sono giunte sul posto, e lo hanno fatto in una manciata di minuti, i contendenti erano ancora sul posto, preda dell'agitazione. Non c'era però nessuna scazzottata, né tafferuglio. Motivo per il quale nessuno è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura.

I militari dell'Arma - a supporto anche una pattuglia della polizia - sono riusciti, ben presto, a riportare la calma e hanno cercato di ricostruire cosa effettivamente avesse innescato la diatriba. A quanto pare, ma i carabinieri non lo hanno trovato sul posto, un ragazzo - durante la rissa - sarebbe scivolato e si sarebbe procurato un taglietto ad un braccio.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento