menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le armi sono state sequestrate dai carabinieri

Le armi sono state sequestrate dai carabinieri

Casteltermini, litigano con le armi in pugno: sei denunce

Durante una rissa si erano minacciati di morte a vicenda, impugnando delle armi da fuoco. I carabinieri hanno così deciso di perquisire le loro case, dove hanno trovato armi abbastanza per una rivolta

 

Durante una rissa si erano minacciati di morte a vicenda, impugnando delle armi da fuoco. I carabinieri hanno così deciso di perquisire le loro case, dove hanno trovato armi abbastanza per una rivolta. Protagoniste della vicenda sei persone, cinque uomini ed una donna, tutte di Casteltermini. Sono stati tutti denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica per rissa aggravata, detenzione abusiva di armi e munizioni, e per omessa custodia di armi.
 
I sei avevano dato vita ad una furibonda lite per strada, nel piccolo centro montano dell'Agrigentino, a seguito della quale in tre riportavano lesioni al volto ed agli arti inferiori, con prognosi di sette giorni in un caso e sei negli altri due.
 
Nel corso delle verifiche del caso, i carabinieri hanno scoperto che due degli autori poco prima si erano addirittura minacciati reciprocamente di morte conCasteltermini, le armi sequestrate dai carabinieri un fucile da caccia ed una pistola, legalmente detenuti.
 
Di conseguenza, a seguito di perquisizione in tutte la abitazioni dei soggetti coinvolti, sono state rinvenute numerose armi lunghe e corte, tutte sottoposte a sequestro preventivo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento