rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Ambiente

Punta Bianca nuova riserva naturale, Legambiente: "Battaglia vinta"

Il presidente regionale e il responsabile del circolo Rabat: "Avevamo sollecitato il provvedimento, adesso si dismetta il poligono Drasi"

"Negli anni ’90 ci siamo battuti, vincendo, per salvare Montegrande da una grossa speculazione immobiliare. Siamo contenti dell’inserimento della Riserva Punta Bianca, Montegrande, Scoglio Patella nel Piano regionale dei Parchi e delle Riserve. Il provvedimento era stato da noi sollecitato con la campagna PrezioseXNatura per contribuire a raggiungere il 30% di territorio regionale sottoposto a tutela".

Lo dichiarano Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia e Daniele Gucciardo, presidente del circolo Rabat di Agrigento.

"Entro un anno - aggiungono - la Riserva dovrà essere istituita con l’approvazione del regolamento e l'individuazione dell'ente gestore. In questi mesi abbiamo partecipato alle riunioni al comitato regionale per la Protezione del patrimonio naturale e alla sedute della commissione Ambiente dell’Ars, nelle quali abbiamo presentato delle “osservazioni” sulla modifica della perimetrazione dell’area da sottoporre a tutela naturalistica".

Tra le osservazioni: l’inserimento, in zona di preriserva, "del limitrofo poligono militare in località Drasi, in modo da favorirne la progressiva dismissione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punta Bianca nuova riserva naturale, Legambiente: "Battaglia vinta"

AgrigentoNotizie è in caricamento