rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

"Bancone roccioso a rischio crolli", il Comune intima di metterlo in sicurezza

L'ente chiede che il proprietario di un terreno sovrastante eviti che la pioggia provochi il distacco di massi

Costone roccioso sulla strada provinciale 1 nei pressi dello svincolo con il viadotto "Akragas" a rischio crollo, il Comune di Agrigento agisce contro i proprietari di alcuni terreni.

L'ente ha firmato infatti un'ordinanza che da 60 giorni ad un privato per provvedere alla regimentazione delle acque meteoriche che scivolano dal suo terreni affinché queste non influiscano con il costone sottostante: quella grande "vela" di pietra che sembra incombere sulla strada ormai da anni. Era infatti il 2015 quando sull'area venne avviato un monitoraggio e furono realizzate alcune opere di presidio. Tutto oggi però sarebbe a rischio, tanto che nei mesi scorsi si è riscontrato un nuovo distacco di massi e si è quindi deciso di agire in danno al privato.

Un eventuale crollo sulla Sp1 eliminerebbe uno degli ormai pochi punti di accesso ai quartieri di Villaseta e Monserrato ma, anche, a quanto rimasto del tracciato del viadotto Akragas che si trasforma poi nella statale 115.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bancone roccioso a rischio crolli", il Comune intima di metterlo in sicurezza

AgrigentoNotizie è in caricamento