menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Ris di Messina nel laboratorio di Miceli

Il Ris di Messina nel laboratorio di Miceli

Omicidio Miceli, Ris di Messina a Cattolica Eraclea per raccogliere nuove prove

Gli inquirenti non ci vedono ancora chiaro e per questo, dopo i primi rilievi effettuati il giorno del ritrovamento dai carabinieri della sezione Scientifica di Agrigento, il sostituto procuratore Silvia Baldi ha disposto una nuova raccolta di prove perchè si possa effettuare una comparazione

Il Ris di Messina è stato incaricato di effettuare un sopralluogo fra l'ufficio e il laboratorio di marmi, in via Crispi a Cattolica Eraclea, dove lo scorso 6 dicembre è stato assassinato l'artigiano 68enne Giuseppe Miceli.

Gli inquirenti non ci vedono ancora chiaro e per questo, dopo i primi rilievi effettuati il giorno del ritrovamento dai carabinieri della sezione Scientifica di Agrigento, il sostituto procuratore Silvia Baldi ha disposto una nuova raccolta di prove perchè si possa effettuare una comparazione.

Non appena arrivati sul posto, i militari non hanno immediatamente eslcuso la possibilità di un incidente: anche se la ferita all'altezza del collo (probabilmente generata post mortem dalla caduta) e un'altra in prossimità della nuca, così come l'esame autoptico svolto il giorno dopo, hanno confermato che di aggressione si era trattato.

Secondo quanto ricostruito, anche attraverso la testimonianza del fratello dell'uomo ucciso, il marmista avrebbe dovuto avere in tasca qualche centinaio di euro ricavati da un lavoro portato a termine nella vicina Montallegro. All'atto del ritrovamento, però, sul corpo non è stato trovato quel denaro: motivo per cui una delle ipotesi sarebbe quella della rapina culminata poi con l'omicidio. Anche se in realtà i militari non hanno mai abbandonato nemmeno la pista della lite sfociata nell'uccisione del cattolicese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento