rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Realmonte

La Scala dei Turchi è tornata al suo splendore: quasi conclusi gli interventi di pulizia

La natura del materiale utilizzato dall'ignoto incivile ha infatti permesso di riportare la scogliera al suo candore originario

Alla fine resterà solo un "brutto ricordo" dell'atto di grave incivilità che ieri ha "sfregiato" (ma solo in modo temporaneo) la Scala dei Turchi a Realmonte.

Già questa mattina infatti la scogliera era tornata al suo naturale candore grazie al lavoro intenso messo in campo da operai comunali e volontari, tutto sotto la supervisione della Soprintendenza ai beni culturali di Agrigento, che ha dato le indicazioni su prodotti e tecniche da utilizzare per non danneggiare la marna.

"Siamo molto sollevati dal fatto che non ci siano danni permanenti - spiega il sindaco Sabrina Lattuca - per quanto continuiamo a condannare il gesto vergognoso di un soggetto al momento ignoto che speriamo venga individuato e punito duramente. Il Comune è pronto a sostenere qualunque tipo di azione legale nei confronti di questo incivile".

Fortunatamente, come era già chiaro ieri mattina, sulla marna non è stata versata vernice, ma solo dell'ossido di ferro. Un materiale che è stato facile riumuovere e che probabilmente sarebbe andato via da solo, con il tempo e l'azione di pioggia e sole.

scala dei turchi volontari al lavoro-2

Se da un lato c'è certamente da esserne sollevati, dall'altro questo aspetto fa sorgere nuovi interrogativi: che questo gesto sia stato, per così dire, "dimostrativo" rispetto a quelli certamente più "invasivi" effettuati in passato a Punta Bianca? Del resto che la mano sia la medesima, questo sembra certo, è altamente improbabile.

Il Comune, comunque, garantisce che si sta agendo celermente per l'acquisizione dell'area e la sua definitiva gestione pubblica.

"Ho sentito questa mattina l'assessore al territorio e ambiente Cordaro - conclude Lattura - e ha garantito che la procedura prosegue in modo spedito. Adesso guardiamo ad un futuro di tutela e fruizione regolamentata del sito".

Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente della Regione Nello Musumeci. "La Regione Siciliana si è subito attivata, assieme al Comune, con le sue strutture sul territorio, per mettere in sicurezza la Scala dei Turchi. Sul posto - ha continuato - si sono recati di buon mattino i tecnici del Comune di Realmonte, due funzionari della nostra Soprintendenza e numerosi volontari, che stanno aspirando la polvere, per poi ripulire l'area con l'aiuto di una idropulitrice. Li ringrazio tutti per il generoso atto di civismo e di scrupolosa responsabilità dimostrati".

"Ripulire la Scala dei Turchi è una bella pagina della 'meglio gioventù' siciliana". Lo ha detto il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, commentando l'opera di decine di volontari che gia ieri si sono dati un gran da fare, "armati" di scope e stracci, per rimuovere le colate di polvere di intonaco rossa che avevano imbrattato la scogliera di marna bianca.

La Procura di Agrigento, come noto, ha aperto a carico di ignoti un fascicolo per danneggiamento di beni avente valore paesaggistico, delegando l'attività investigativa ai carabinieri della compagnia di Agrigento che sono coordinati dal maggiore Marco La Rovere.

Nelle prossime ore verranno eseguiti gli esami sul materiale repertato e sequestrato, ma andranno avanti anche le verifiche sulle rivendite di questo materiale.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Scala dei Turchi è tornata al suo splendore: quasi conclusi gli interventi di pulizia

AgrigentoNotizie è in caricamento