rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Processioni religiose, c'è una prima riapertura dai vescovi: "Sì, se termina lo stato di emergenza"

Le celebrazioni potrebbero ripartire già dalla Domenica delle Palme, esultano i comitati che si occupano di tradizioni popolari

Si apre uno spiraglio per la ripartenza in Sicilia delle processioni religiose. I vescovi di Sicilia, in una nota, hanno anticipato di aver "riflettuto sull’opportunità di riprendere le processioni religiose, qualora il Governo italiano, il 31 marzo, revochi lo stato di emergenza".

La ripartenza potrebbe quindi avvenire già in occasione della prossima Domenica delle Palme, per quanto la Conferenza episcopale siciliana inviti tutti ad "evitare i fuochi o le cosiddette bombe pirotecniche" per le feste pasquali per rispetto della popolazione ucraina.

Parole che danno "speranza" a tutti coloro che negli ultimi due anni hanno dovuto far a meno delle processioni. In tal senso interviene l'agrigentino Lello Casesa che, da qualche anno, ha costituito un Comitato per il recupero delle tradizioni popolari. "Il messaggio dei vescovi è chiarissimo: lavoriamo, adesso,  insieme per recuperare le processioni religiose a partire dal Venerdi Santo per arrivare a San Calogero nel pieno e profondo rispetto delle regole e delle indicazioni ricevute, d'intesa con le Autorità cittadine e la curia Agrigentina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processioni religiose, c'è una prima riapertura dai vescovi: "Sì, se termina lo stato di emergenza"

AgrigentoNotizie è in caricamento