rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024

Sicurezza ristabilita nel porto di Lampedusa: rimossi i pescherecci utilizzati dai migranti

I lavori di bonifica sono stati disposti dall'Agenzia delle Dogane ed eseguiti da una ditta della città dei Templi

Si sono chiuse a Lampedusa le attività di rimozione dei relitti dei pescherecci che erano serviti per le traversate di numerosi migranti. Opere che sono state effettuate da un'azienda di Agrigento e che sono state predisposte dall'Agenzia delle Dogane.

“Finalmente – dichiara in merito il sindaco Totò Martello - dopo tanti sacrifici e dopo tante denunce, il pontone è arrivato a Lampedusa per rimuovere le imbarcazioni che da anni sono sotto sequestro e che penalizzavano la sicurezza e le attività del molo commerciale”.

A soprintendere ai lavori sulla banchina del porto commerciale di Lampedusa, in rappresentanza dell'Agenzia delle Dogane c'era anche Claudio De Flaviis: “Liberare l'Isola dalle grandi imbarcazioni in ferro – dice il responsabile dell'Agenzia delle Dogane - è stata un'operazione molto complessa che ha richiesto tempi relativamente brevi essendo il contratto stato stipulato nello scorso mese di agosto”.

Lampedusa, addio ai barconi abbandonati: avviate le procedure di rimozione

Video popolari

Sicurezza ristabilita nel porto di Lampedusa: rimossi i pescherecci utilizzati dai migranti

AgrigentoNotizie è in caricamento