Lavori in corso in piazza Ravanusella: via il distributore di benzina

Le proteste dei residenti della zona sono state premiate e da palazzo dei Giganti la promessa è stata mantenuta. La zona rinasce

Promessa mantenuta. In piazza Ravanusella, oggi, è una giornata più che mai importante. Dopo i proclami e le attese il distributore di benzina verrà rimosso. Lavori in corso, che probabilmente proseguiranno per tutta la mattinata, in una delle piazze più popolose della città. Il distributore verrà rimosso e la zona tornerà ad essere fruibile a pieno.

Arriva la spazzatrice a piazza Ravanusella: ecco quando non si potrà posteggiare

La resilienza dei residenti della zona è stata ripagata con successo. La piazza, adesso, può sperare nel vero e pieno rilancio. Esultano non soltanto gli abitanti della zona, ma anche i proprietari delle strutture ricettive. Anche se, questa mattina, l'azienda incaricata porterà via solo ed esclusivamente il materiale ferroso. 

Molti degli agrigentini che vi risiedono nei vicoli di piazza Ravanusella avrebbero anche il permesso per un mercato con i prodotti a Km 0.  La richiesta è stata presa in considerazione e la zona si candida ad essere una delle tappe cittadine del mercato del contadino.  

Ecco le immagini: demolito il distributore di benzina

"Liberata piazza Ravanusella - dice Firetto. Si chiude il capitolo della bruttezza e si apre una nuova pagina per il recupero della bellezza con un progetto di riqualificazione della piazza. Per fare le cose per bene e secondo regola ci vuole tempo. L'importante è raggiungere gli obiettivi.  Lo facciamo raccogliendo le legittime istanze di residenti e esercenti col cui contributo restituiremo alla piazza la funzionalità e la centralità che aveva nel passato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento