rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Tribunale / Cammarata

Rette di ricovero per disabili psichici, Comune batte cassa con l'Asp e chiede quasi un milione e mezzo

L'azienda sanitaria provinciale è stata citata a comparire dinanzi al giudice civile del tribunale, l'udienza è stata fissata per il 10 giugno

Il Comune di Cammarata batte cassa con l'Asp di Agrigento. E lo fa - chiedendo di corrispondere 1.451.980 euro, oltre ad interessi e rivalutazione monetaria da ogni singolo pagamento - per essere rimborsato integralmente dagli esborsi, fatti tra il 2011 e il 2021, per le rette di ricovero di disabili psichici. 

L'azienda sanitaria provinciale di Agrigento è stata citata a comparire dinanzi al giudice civile del tribunale della città dei Templi. L'udienza è stata fissata per il 10 giugno. Il commissario straordinario Mario Zappia ha già autorizzato la costituzione in giudizio dell'ente per sostenere le proprie ragioni e chiedere il rigetto delle domande formulate dal Municipio di Cammarata con il suo sindaco pro-tempore. 

L'incarico di difesa dell'Asp è stato affidato all'avvocato Salvatore Galvagno del foro di Catania. La scelta è ricaduta su questo legale per continuità difensoriale, essendo l'avvocato già a conoscenza di questo problema. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rette di ricovero per disabili psichici, Comune batte cassa con l'Asp e chiede quasi un milione e mezzo

AgrigentoNotizie è in caricamento