menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del tribunale di Agrigento

Una veduta del tribunale di Agrigento

"Rimborsopoli", la difesa chiede di annullare il sequestro dei conti correnti

La Procura, intanto, ha presentato appello contro la decisione del Gip di non disporre lo stesso provvedimento cautelativo per altri due indagati

La difesa degli indagati chiede la restituzione dei rapporti bancari sotto sequestro. Ieri è stata fissata - secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia - l'udienza, davanti ai giudici della seconda sezione che è presieduta da Luisa Turco, per discutere del ricorso dei difensori dei tre indagati, fra cui due ex consiglieri comunali. Gli avvocati hanno chiesto, infatti, di annullare il provvedimento di sequestro di conto correnti per complessive 50 mila euro, firmato dal gip Alessandra Vella ed eseguito dalla Guardia di Finanza lo scorso 17 ottobre.

Giovedì sarà discusso, invece, davanti alla sezione del tribunale del Riesame di Agrigento, presieduta da Giuseppe Melisenda Giambertoni, l'appello dei pubblici ministeri Alessandro Macaluso e Santo Fornasier contro la decisione del Gip di non disporre il sequestro per altri due indagati. Gli indagati sono infatti complessivamente cinque.

L'inchiesta - ribattezzata "Rimborsopoli" - si è sviluppata su più fronti e si compone di diversi filoni investigativi che ipotizzano assunzioni simulate, firme falsificate per partecipare alle commissioni e cambi di residenza fittizi per incassare i soldi dei rimborsi chilometrici. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento